Opera Necessaria

Edizione 2018/2019

Il festival si avvale dell’aiuto di partner istituzionali come il Comune di Catanzaro, la Provincia di Catanzaro e la Regione Calabria, la Cineteca della Calabria e l’Accademia di Belle Arti, oltre alla Fondazione Rocco Guglielmo che gestisce il museo MARCA, sede del festival.
L’evento ha come obiettivo principale quello di educare gli studenti delle scuole medie, superiori, delle università e quindi le fasce più giovani dei cittadini catanzaresi alla fruizione di forme artistiche quali il teatro e le arti contemporanee. Di concerto al macro obiettivo dell’evento, si è posta grande attenzione alle tradizioni e alla storia del territorio, alla tutela dell’ambiente, alle forme tradizionali e innovative di riciclo e alle tradizioni enogastronomiche della regione. Tali obiettivi vengono perseguiti attraverso la didattica impartita ai giovani in un’ottica di “educazione all’arte” e di insegnamento delle tradizioni e della storia locale.

I tre “filoni principali del festival”:


  • OSCENICA, nel quale rientrano gli spettacoli e le performance.
  • SONORICA, nel quale rientrano i party al MARCA, dove ci saranno di volta in volta dj e musicisti della scena nazionale e internazionale.
  • MAIEUTICA, nel quale rientrano i laboratori.

  • Laboratorio con Massimo Sirelli “Teneri Bulloni”

    Attraverso un laboratorio dell’artista di origine catanzarese Massimo Sirelli, che vanta collaborazioni con le più prestigiose realtà museali italiane, tra cui Fondazione Prada e il Palazzo delle Esposizioni di Torino, sono state sperimentate nuove forme di riciclo creativo.

  • Videoistallazioni Accademia di Belle Arti di Catanzaro (ABA)

    Grazie a una collaborazione con l’ABA (Accademia di Belle Arti) di Catanzaro e la Cineteca della Calabria, dopo un periodo di ricerca, recupero e riacquisizione del materiale audiovisivo d’epoca dimenticato e obliato, un gruppo di artisti, coordinati da un professionista del settore, hanno selezionato, dagli archivi pubblici e privati, video e audio a rischio scomparsa per produrre delle nuove opere che coniughino i contenuti del passato ai linguaggi dell’arte visiva contemporanea.

  • Laboratorio di Fotografia con Angelo Maggio “CHIMMA SCATTI”

    Angelo Maggio, fotografo che da anni racconta la Calabria per immagini, ha tenuto il laboratorio di fotografia “Chimma scatti” (espressione iconica del gergo catanzarese) nel quale si è posta attenzione su come trovare il proprio originale modo di raccontare per immagini il territorio, utilizzando anche strumentazioni fotografiche di scarto, come vecchi telefoni, macchine fotografiche fuori moda, polaroid.

Edizione 2017/ 2018

ON come acceso, ON come Opera Necessaria… Una semplice sillaba, due parole essenziali per esprimere la necessità di attivare i propri sensi e recepire tutta la bellezza che ci circonda e che può derivare dal nostro agire. Vista, tatto, udito, gusto e olfatto: sono stati tutti stimolati grazie al progetto disegnato e realizzato dall’associazione culturale Divina Mania, grazie al sostegno della Regione Calabria, in quanto rientrante tra gli interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali e ambientali per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria. Arte, Teatro e Cinema, Ambiente e Riciclo, Storia e, appunto, Tradizione: sono le parole chiave di ON-Opera Necessaria. Educare al bello e al rispetto di ciò che siamo stati e delle risorse che abbiamo, partendo dalle nuove generazioni, sino ad arrivare agli anziani, depositari di memorie e usanze. Valorizzare e promuovere l’arte in tutte le sue forme, riportare alla luce le tradizioni e la storia del territorio, tutelare l’ambiente e le procedure innovative di riciclo, senza dimenticare il patrimonio enogastronomico della regione. Cinque giornate entusiasmanti e diversificate, quelle targate Opera Necessaria con la direzione artistica di Mauro Lamanna e Gianmarco Saurino e quella organizzativa di Pietro Monteverdi. Laboratori di riciclo creativo e di ceramica, di recitazione e regia, narrazioni, incontri tra vecchie e nuove generazioni, lavorazioni, esposizioni, dibattiti, degustazioni e performances: questi i momenti, gli interruttori che hanno acceso ON, sotto il segno della cultura made in Calabria.

Programma

  • ON VISIT – “Il rifiuto che non rifiuto”

    visita all’azienda Ecosistem per comprendere l’importanza della raccolta differenziata, del riciclo e del rispetto dell’ambiente.

  • ON LAB -Laboratorio di riciclo creativo

    a cura di Santo Alessandro Badolato.

  • ON LAB – Laboratorio di riciclo creativo per bambini e “C’era una volta

    i più piccoli ascolteranno le storie legate al territorio che magicamente prenderanno vita grazie alla presenza del Gruppo Storico Citta’ di Catanzaro.

  • ON LAB – Laboratorio di recitazione

    a cura di Mauro Lamanna e Gianmarco Saurino.

  • ON LAB – Laboratorio di regia

    con Alessandro Grande.

  • ON LAB – Laboratorio di ceramica per bambini

    a cura della ceramista Francesca Ciliberti.

  • ON ACTIONPOST FATA RESURGO

    pièce di teatro fisico: regia Santo Alessandro Badolato, musiche Attilio Novellino, danza Elisa Teodori. Partner tecnico: Ecosistem.

  • ON ACTION – BOLLARI

    di e con Carlo Gallo: spettacolo di teatro contemporaneo costruito su racconti di anziani calabresi che riporta in vita antiche storie di uomini di mare e del loro mondo duro e incantato al tempo stesso.

  • ON TALK

    incontro / confronto sulle tematiche che hanno acceso Opera Necessaria.